Content Marketing: cosa è il marketing di contenuti e come lo fare

9 minutos para ler

Il content marketing crea credibilità, aumenta le vendite e crea clienti appassionati per il tuo marchio. È una delle strategie di maggior successo nel marketing digitale.

Si diverte perché lo fa raccontando storie. Produce contenuti di valore parlando degli interessi del pubblico, dei temi rilevanti che provocano.

A differenza della compagnia che guarda l’ombelico stesso e parla solo di sé e dei suoi prodotti.

Nel mondo reale, immagina che il marketing tradizionale sia quel tipo di uomo che conosce a malapena una ragazza e vuole portarla a casa.

Content marketing per gentile concessione della ragazza, parlare di argomenti di interesse, rispettare il tempo della persona, mostrare qualcuno diverso dagli altri disponibili sul mercato.

Questo modello delizia perché ti porta ad un acquisto piuttosto che a spingerti.

È naturale: preferisci ascoltare una buona storia di un prodotto o riascoltare quella pubblicità che pretende di ripetere quanto è buono ed economico il servizio?

Ecco perché nessuno può più gestire il marketing tradizionale.

Chi lo fa notare sono i numeri.

Metà miliardi – sì, miliardi – di persone hanno installato Adblock sui loro computer, uno strumento che blocca la pubblicità online.

Mostra che il pubblico non accetta più di essere interrotto dalla pubblicità mentre consuma contenuti. È invasivo e inefficace.

Posso immaginare la voce nella tua testa: “Ok, il marketing di contenuto è una meraviglia. Ma deve costare una fortuna per fare tutto questo, vero? “

Sbagliato. Il content marketing è del 62% più economico di quello tradizionale e genera un triplo dei lead, secondo DemandMetric.

Insieme al SEO, possono essere considerati alcune delle strategie più importanti per il marketing digitale di un’azienda.

Senza il content marketing, non ti distinguerai in quel mare di informazioni pubblicitarie tradizionali.

Per esperienza, chi fa questo tipo di marketing è in vantaggio rispetto alla concorrenza.

Alla fine di questo testo, capirai cos’è il marketing di contenuto, come fare, gli esempi e gli errori più comuni sul mercato.

Non è difficile da imparare. Devi solo conoscere la strada.

content marketing

Cos’è il Content Marketing?

Uno dei miei più grandi riferimenti in questo argomento, Copyblogger lo definisce così:

Content marketing significa creare e condividere contenuti preziosi e gratuiti per attirare e convertire potenziali clienti in clienti e ripetere clienti. Il tipo di contenuti che condividi è legato a ciò che vendi.

In altre parole, stai educando le persone in modo che sappiano, godano e si fidino abbastanza per fare affari con te.

Lo riassumerei come segue.

Il content marketing sta producendo contenuti interessanti e provocatori per conquistare il pubblico di destinazione.

Nel tempo, questo contenuto di qualità rafforza la relazione con i clienti, rafforza il loro marchio e genera vendite.

Realizza la sottigliezza di questa strategia.

A poco a poco, si crea la fama di maggiore autorità nel proprio mercato. Dopo tutto, il miglior contenuto del tema viene sempre da te.

Quando il cliente decide di acquistare, prima si ricorderà di te, non del tuo concorrente.

In pratica, le aziende che hanno adottato questa pianificazione hanno iniziato a raccogliere i frutti.

Content Marketing porta 2,2 volte più hit e 3,2 volte più lead alle aziende che lo adottano, secondo Rock Content.

La cosa più importante è capire che il marketing di contenutoti porta a un acquisto anziché a spingerti.

Ricorda che questa strategia è a lungo termine. Nessuno vede l’autorità da un giorno all’altro.

Un insegnante ha bisogno di molti anni all’interno dell’università per essere riconosciuto come riferimento nella materia che studia.

Con il tuo marchio avviene lo stesso processo. Produrre contenuti di qualità per un lungo periodo per essere ricordati dal pubblico.

Più avanti parleremo della frequenza ideale per i post, sulla base di studi e casi da migliaia di aziende che hanno attraversato lo stesso pool.

A cosa serve il content marketing?

Il content marketing è così forte che è in grado di farti simpatizzare con le cause che non hai mai pensato di provare un po ‘di simpatia.

Ecco un esempio:

Lo specialista di marketing digitale, Érico Rocha, racconta di quando si sentiva legato al marchio di una banca.

Ammettiamolo, le istituzioni finanziarie non sono i marchi con cui di solito simpatizziamo e nutriamo molto affetto.

Invece di vendere prodotti di capitalizzazione, parlando che pratica l’interesse più basso del mercato, la banca ha preferito fare diversamente.

Ha realizzato un video che educa il consumatore su un argomento complicato. In questo caso, inflazione.

Erico riassume: “Mi ha fatto fare un passo avanti verso il loro marchio”

Perché aumentare il numero di visite non è considerato un obiettivo del content marketing?

Puoi passare anni a produrre contenuti. Forse anche contenuti quotidiani. Ma se non segui i suggerimenti di questo testo, non farà molto bene.

Diciamo che hai fatto una chiamata interessante, una foto d’impatto. Ha generato curiosità e ha attirato molti clic.

Ma pochi secondi dopo la persona chiuse la finestra e se ne andò. Probabilmente non tornerà mai più.

Quindi il tuo tasso di rifiuto aumenta.

Il consumatore deve realizzare un valore nel contenuto che offri. Se l’unico messaggio è l’intenzione di vendere, non c’è impegno. E senza impegno, non ci sono vendite.

Ricorda che devi produrre contenuti che il tuo pubblico desidera ascoltare. Più il tuo pubblico ti identifica, maggiore è l’impatto che otterrai.

Chi si rende conto di ciò, lascia i concorrenti dietro.

Un politico tardo argentino era famoso per avere un eccellente oratorio. Ha fatto piangere la gente per ore mentre parlava a una folla.

Una volta, uno stretto segretario gli chiese quale fosse il segreto per fare così tanto dell’emozione argentina.

“Parla molte cose, poca gente e niente di te”

Crea contenuti che parlino di ciò che conta per il tuo pubblico, non quello che hai da offrire.

Lascia che ti faccia un esempio di casa. Questo blog che sei ora è puro contenuto. È la storia di tutto ciò che ho imparato in molti anni lavorando con il marketing digitale. Questa conoscenza è disponibile al 100% gratuitamente.

Con materiali di qualità che interessano il nostro pubblico di destinazione, attiriamo l’attenzione dei potenziali clienti.

Obiettivi principali del content marketing (marketing di contenuto)

1. Riconoscimento del marchio

Facciamo un po ‘di esercizio?

Di ‘la prima marca di sapone per bucato nella tua testa.

Scommetto che se chiedo ad altre dieci persone la risposta sarà probabilmente la stessa della tua.

Nel gergo pubblicitario, questo obiettivo ha un nome bellissimo: Brand Awareness. Chi non sogna di essere il primo ricordo del consumatore?

È come se il tuo marchio avesse vinto un’etichetta. Producendo contenuti di qualità, le persone iniziano a vederti come riferimento nell’area.

2. Lealtà verso il marchio

Ora immagina di aver letto questo testo con una strategia di marketing dei contenuti ben definita e creativa.

Il tuo consumatore inizia a condividere i tuoi post sui social network. Ama il suo contenuto, commenta con i suoi genitori, dice persino ai suoi amici al tavolo da bar.

L’hai conservato, è il primo ricordo che ha sul mercato.

Quando quel cliente decide di entrare nel processo di acquisto, chi pensi che cercherà?

Oggi l’imprenditore ha due percorsi: o produce contenuti di marketing o sarà dimenticato dal pubblico.

3. Genera e segnala lead

Non so cosa siano i tuoi affari, cosa vuoi vendere, in quale città vivi.

Basta tenere a mente una cosa: generare lead dovrebbe essere fondamentale, non importa quale strategia si adotti.

Utilizzando anche alcune tattiche SEO per una parte di attrazione, il marketing di contenuto produce tre volte più lead per dollaro investito e 2,2 volte più hit nelle pagine dell’azienda.

Riferimento nel marketing digitale in Brasile, Erico Rocha paragona il fatto che fare business online senza lead è come costruire una casa in una terra in affitto.

È con esso che è possibile creare più campagne mirate, con un focus specifico su parte del pubblico di destinazione. È un contatto diretto con il cliente, senza fare affidamento su altre piattaforme.

Per coinvolgere quel contatto di un potenziale cliente, il content marketing è il modo migliore. Che si tratti di offrire e-book, webinar, corsi, infografiche e altri modi per generare lead.

È facile capire perché le aziende che si dedicano al content marketing generano cinque volte più lead che non.

4. Aumentare le vendite

Sai perché il consumatore finisce per comprare da chi gli offre contenuti di qualità?

La risposta sta nella psicologia. È un comportamento naturale dell’essere umano.

Il trigger mentale della reciprocità è uno dei più potenti che puoi usare.

Questa regola afferma che ricambiamo allo stesso modo che l’altra persona ci ha offerto.

Quando la base di clienti ha accesso a contenuti di qualità, quando si tratta di completare il processo di acquisto, ricorderanno chi era accanto a loro.

5. Crea passione per il tuo marchio

Ho l’impressione di vedere questa immagine ripetersi ogni anno.

Una chilometro di persone che hanno dormito alla porta di un negozio per comprare un cellulare appena uscito.

Questo è quando la società crea dei propagatori, persone appassionate del marchio.

Un pubblico che raggiunge un alto livello di soddisfazione e crea un rapporto leale con il tuo marchio.

Un pianoro difficile da raggiungere, è vero. Ma ciò è possibile solo con tecniche di coinvolgimento per il content marketing.

6. Opportunità post vendita

Il marketing di contenuto è la prima stretta di mano in questa lunga relazione tra te e il cliente.

Una volta che ti conosce, è molto più facile conquistarlo.

Alcune statistiche

È il 50% più facile fare affari con i clienti fedeli rispetto ai nuovi clienti.

Conquistare nuovi clienti può costare fino a 7 volte di più costoso per un’azienda rispetto ai clienti esistenti.

Secondo le previsioni del Gartner Group, l’80% dei guadagni futuri delle aziende dovrebbe provenire da solo il 20% dei loro clienti esistenti.

7. Ridurre i costi di acquisizione dei clienti

Questa metrica indica quanto una società spende per acquisire un nuovo cliente.

Chi investe nel marketing di contenuto aumenta anche il volume del traffico organico. Questo si traduce in nuovi consumatori che vengono da te senza richiedere maggiori sforzi.

Impatto diretto con l’economia sulle spese di marketing e aumento della base clienti.

8. Educare il consumatore

Se sei nuovo sul mercato o hai una soluzione innovativa, il tuo lavoro è ancora sconosciuto al grande pubblico.

Portare contenuti di qualità è l’alternativa migliore per “educare” al tuo servizio e alle soluzioni che stai introducendo sul mercato.

9. Leadership di mercato

Il content marketing conferisce a un marchio le credenziali dell’autorità.

Quando si cerca un problema specifico, il consumatore ricerca informazioni che possono aiutare a risolvere i problemi e prendere decisioni di acquisto.

Per i marchi che offrono contenuti di valore, i consumatori appaiono sempre.

Vuoi saperne di più sulle strategie di marketing digitale e su come generare più vendite utilizzando Internet? Contattaci!

Posts relacionados

2 thoughts on “Content Marketing: cosa è il marketing di contenuti e come lo fare

Deixe uma resposta